scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

martedì 05 marzo 2013

           

                                                                                             quanto sei bella Roma

I ponti di Roma

Roma non ha più un grande rapporto col suo fiume.

Nessuna retorica e nessuna nostalgia: la costruzione gli argini era necessaria e inevitabile, Una capitale, ma anche fosse stata solo una città, non poteva permettere le devastazioni delle piene. E bene ha fatto Giuseppe Garibaldi a volere, durante la Repubblica Romana del 1848, che la città avesse i suoi argini; argini che furono costruiti quando finalmente Roma è diventata capitale del nostro paese come era storicamente giusto che fosse.

 

E diciamocelo: non è che Roma non sia Parigi. E' che il Tevere non è la Senna; il corso del nostro biondo fiume non è così largo da permettere navigandolo una visione della città (questioni di rapporti geometrici, più largo è il fiume, più ampia è la visuale; percorrere un canyon per credere).

Caso mai sarebbero da attrezzare le rive ma il Tevere, ancora una volta, non è la Senna: il nostro biondo fiume è impetuoso, la sua altezza non è detto che resti contenuta dagli argini e in questi ultimi anni ce ne siamo accorti fin troppe volte. Che vuoi attrezzare quando l'acqua sale e sale per metri e metri? Caso mai ci sarebbero da fare discorsi "a monte" e non solo in senso geografico; ragionamenti sul regolamento delle dighe, ma soprattutto ragionamenti sulla necessità di porre rimedio al dissesto idrogeologico del bacino del Tevere causato dalla cementificazione (possibile che ad ogni incrocio per favorire lo scorrere del traffico automobilistico si debbano costruire sottopassi che cementificano decine di metri quadrati intorno? possibile che non si riesca semplicemente ad aspettare ad un semaforo?). Oppure porre un freno a interventi futuri che possono solo peggiorare la situazione e se un giorno il biondo Tevere si alza più dei 17 metri dei muraglioni ... aho.. peggio per noi che abbiamo voluto case, villette, sottopassi e politici imbecilli.

 

Ma la passione mi ha fatto divagare.

I muraglioni erano necessari. Qualcuno paragona romanticamente le rive del Tevere, con le case affacciate, agli scorci veneziani. Invito a guardare meglio: mentre Venezia era un inno all'intelligenza degli uomini e alla capacità di costruire progettando, le sponde del Tevere, dalle vedute ottocentesche denunciano un pittoresco che, siamo sinceri, odorano di degrado, romantico quanto vogliamo, ma degrado odoroso di... fiume cittadino. Pittoresco, certamente, ma a me sembra di sentire la romantica puzza. Senza contare le alluvioni, i ani, i morti...

 

Certo è che con i muraglioni Roma, in generale, escludendo il popolo dei canottieri e dei galleggianti sul fiume in forma di rari ristoranti, ha perso il suo rapporto col fiume. Il Ciriola è un ricordo di vecchi...

E i ponti sono diventati strade per le macchine, tutti tranne quelli antichi che fortunatamente la sovrintendenza dagli anni 80 in poi ha chiuso al traffico: Ponte Milvio, Ponte S. Angelo, Ponte Sisto e Ponte Fabricio (Ponte Cestio serve ancora di accesso all'ospedale Fatebenefratelli ma è stato ricostruito nel '900 con i materiali originali).

Anche quelle volte che passiamo sopra ai nostri ponti, è difficile avere la sensazione, quella sorpresa, quel fiato sospeso della consapevolezza che stiamo passando sull'acqua. I ponti di Roma sono solidi e grandi.

E sono tanti.

Vecchi e nuovi, ecco una galleria di foto che trovo davvero belle. Molte sono della fotografa Paola Pittori.

 

 

 

 


accade a Roma


percorsi

dove siamo?

quanto sei bella

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema