scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

venerdì 02 marzo 2012

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                     antichi sapori

Reginelle e orecchie di Aman: i dolci di Purim

 

Purim cade il 14 di Adar, che quest’anno coincide con l’8 marzo
Purim (sorti) è una festa gioiosa che ricorda quando il popolo ebraico fu salvato dalla regina Ester.

Durante il regno di Assuero, re di Persia, avvenne che il più potente dei dignitari del re, Hamàn , fu indispettito del comportamento di Mordechai, cugino della regina Ester, che non si inchinava al suo passaggio. Hamàn istigò il re Assuero ad emettere l’ordine di distruggere tutto il popolo ebraico cui Mordechai apparteneva, perché aveva leggi diverse di quelle di tutti gli altri popoli. Fu estratto il pur (sorte) del giorno in cui la distruzione sarebbe avvenuta il 13 di Adar. La regina Ester, che aveva nascosto al re suo marito la sua etnia (il nome stesso Ester in ebraico significa occultamento) riuscì a capovolgere le sorti di Mordechai e del popolo ebraico ottenendo la distruzione di Haman durante il banchetto che offrì al re suo marito.

Gli avvenimenti sono raccontati nella Meghillàt Estèr (Rotolo di Ester) che viene letta in tale ricorrenza dopo essere stata srotolata e piegata foglio su foglio come una lettera. La lettura è accompagnata dal calpestio rumoroso dei piedi o dal suono di trombette ogni volta che viene pronunciato il nome di Haman.

La gioia della festa si manifesta travestendosi, cantando, bevendo vino fino a non riuscire più a distinguere tra arur Haman (maledetto sia Haman) e baruch Mordechai (benedetto sia Mordechai)

Inoltre si fa dono a parenti e amici di almeno due diversi tipi di bevande e dolci. E’ una festa che per la sua allegria è molto amata dai bambini, ma come evitare in questa ricorrenza di riflettere sul fatto che in ogni donna c’è nascosta una regina Ester?


Reginelle
500 gr di farina, 100 gr di zucchero, 100 gr di olio, 2 uova, qualche cucchiaio di acqua fredda
Ripieno
400 gr di mandorle pelate, 250 gr di zucchero, 200 gr. di cioccolato fondente, 1 limone
Disporre a fontana la farina sulla spianatoia sbattendo al centro le uova con una forchetta. Unire lo zucchero e l’olio e impastare aggiungendo poca acqua. L’impasto dovrà risultare elastico. Far riposare per 30 minuti
Ripieno: tostare in forno le mandorle. Una volta fredde, metterle nel minipimer con zucchero, cioccolato a pezzetti, buccia di limone grattugiata. Lavorare il ripieno ottenuto formando piccoli bastoncini lunghi 2 cm (tipo un dito). Stendere l’impasto con il matterello in sfoglia e su metà di esso sistemare i bastoncini distanziandoli l’uno dall’altro. Coprire con la metà libera della sfoglia e con la rotella dividere come per i ravioli. Saldare i bordi e disporli su carta forno a 180° per 20/25 minuti.


Orecchie di Haman
Ingredienti: 200 grammi di farina, 2 uova, 2 cucchiai di olio, 140 grammi di zucchero, sale, 1 limone, ½ bustina di lievito in polvere,1 cucchiaio di uva sultanina, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaio di gherigli di noce tritati, 1/2 dozzina di biscotti secchi, cannella.
Preparazione: Unire la farina con le uova battute, un cucchiaio di olio, uno di zucchero, il lievito, un pizzico di sale e la buccia grattugiata di limone fino a formare un impasto liscio e sodo. Coprire con uno strofinaccio e intanto preparare l'impasto per il ripieno: mescolare insieme un cucchiaio d'olio, lo zucchero rimasto, l'uva sultanina, le noci, il miele e i biscotti sbriciolati. Rimestare bene il tutto, scaldandolo in un tegame. Quindi, spianata la pasta, ritagliare dei quadrati e poggiare su ogni quadrato uno o due cucchiaini di ripieno. Ripiegare lungo la diagonale e saldare i bordi. Poggiare i triangoli sulla piastra del forno preriscaldato a 190 gradi e che avrete precedentemente unto. Cuocere per 30 minuti.

 

tiziana


accade a Roma


percorsi

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema