scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

08.07.2009 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                            la cittā del cinema

Risorgimento

Adalberto Maria Merli, che all'epoca conoscevo da poche settimane, quell'anno (1996) aveva chiesto un finanziamento per l'Estate Romana ma fra una cosa e l'altra l'iniziativa finė per slittare a dicembre. e Adalberto disse "cosė facciamo l'inverno romano" e l'allora assessore alla cultura Gianni Borgna rise di gusto.

Si trattava della ricostruzione della vittoriosa battaglia di Porta San Pancrazio del 30 aprile 1849, ricostruzione storica e gestita come un set cinematografico. Appuntamento all'ingresso di Villa Pamphili davanti al Vascello a porta San Pancrazio.

"Risorgimento" era una cosa semplice e di grandissimo effetto: una base audio con la voce narrante di Adalberto che raccontava le vicende della Repubblica romana, tutte comparse in costume, uno solo a cavallo (Garibaldi).

I francesi e i garibaldini erano stati reclutati fra i ragazzi delle associazione di Monteverde, costumi e armi d'epoca noleggiati alle sartorie cinematografiche.

Adalberto, nella campagna stampa, aveva anche chiesto che il pubblico vestisse abiti con colori naturali e in tinta unita nella scala dei marroni perchč finita la battaglia, ci sarebbe stato un corteo festoso dall'ingresso di villa Pamphili al Gianicolo, alla statua di Garibaldi prima e di Anita poi, dove sarebbero state lette poesie.

Fu una serata curiosa, una manifestazione inusuale che diede al pubblico la sensazione di cosa č il set di un film in costume insieme al racconto di un fatto storico in fondo, purtroppo, poco conosciuto.

Nonostante il freddo la serata fu un successo tanto che il finanziamento venne riconfermato anche l'anno successivo con una diversa location: l'interno di Villa Pamphili per evitare la chiusura della strada, cosa per cui qualcuno sicuramente l'anno prima aveva brontolato anche se si era trattato di poche ore.

La location storica quindi non fu rispettata ma l'effetto della battaglia sotto gli alberi con le luci di scena fu davvero bellissimo.

Eccolo

 

 


 J

 


accade a Roma


soggettive

la cittā futura

c'era una volta

cittā del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zčtema

Upter

Cittā del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittā

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio