02.05.2006           chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zètema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


MiniposterCinema


AIG - ostelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                   accade a Roma

Roma ti culla, il benvenuto ai neonati romani

Evidentemente a Roma si vive tanto bene che i bambini hanno voglia di nascere. Sono tanti e Roma gli da il benvenuto con una un'iniziativa a dir poco affettuosa. E prego notare il Colosseo diventato una culla.

 

Da oggi, martedì 2 maggio, in tutti i reparti di ostetricia di ospedali e cliniche della capitale, la distribuzione di "Roma ti culla", un kit per le neo-mamme con borsa, baby-card per sconti su prodotti per la prima infanzia, possibilità di assicurazione sanitaria gratuita, guida ai servizi per neonati, cd con filastrocche e altri regali. E' un omaggio del Comune (Assessorato all'Infanzia e alla Famiglia) alle giovani madri e ai bambini che vengono alla luce nella Città Eterna (circa 26.000 nascite ogni anno).

Il kit sarà consegnato alle mamme al momento della dimissione dall'ospedale (o dalla casa di cura). Ecco, nel dettaglio, il contenuto della confezione:

1) borsone (rosa per le femmine, azzurro per i maschi) da usare come 'necessaire' per il neonato, per portarsi dietro pannolini, biberon, cambi ecc.

2) "Carta del Bambino" in convenzione con Farmacap, l'azienda delle farmacie comunali: dà diritto a sconti e facilitazioni sui prodotti per la prima infanzia presso le stesse farmacie comunali (oltre a sconti su passeggini, bilance, sterilizzatori ecc., anche oltre il primo anno del bambino). La carta, che va attivata in farmacia al momento del primo uso, è accompagnata da istruzioni. La stessa card dà diritto ad un'assicurazione gratuita Europassistance che comporta una serie di servizi gratuiti: tele-assistenza con un ginecologo o un pediatra all'altro capo del filo, due visite specialistiche a casa e un'ambulanza a domicilio l'anno, consegne urgenti di medicine e referti, viaggio del bambino in caso di intervento all'estero.

3) La "Guida al percorso di nascita e dopo la nascita", con tutte le informazioni utili su ambulatori pediatrici pubblici e convenzionati, vaccinazioni, scelta del pediatra ecc.

4) L'album illustrato "Ho chiesto a Roma", che i genitori potranno leggere e mostrare al bambino, quando sarà più grande, per una prima conoscenza della città natale, delle sue bellezze e delle sue tradizioni.

5) La carta di Roma e una guida ai servizi per l'infanzia da 0 a 3 anni – asili nido, ludoteche, biblioteche, parchi e aree giochi…– , con indirizzi e numeri di telefono.

6) Un cd dal titolo "Canta la filastrocca", con canzoni e nenie popolari (le stesse ancora utilizzate da maestre e assistenti degli asili comunali per intrattenere i bambini). Il disco è nato dall'idea di un'educatrice romana di asilo nido, vincitrice del Premio Nathan nel 2000. Ottimo per la ninna-nanna del piccolo, ma anche per i genitori che, cantando ai figli in casa le stesse filastrocche, possono rafforzare il legame affettivo-educativo con le insegnanti.

7) Una copia della Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia.

 

ci piace J

 

cerca


soggettive


accade a Roma


la città futura


c'era una volta


città del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita


paroledisindaco