scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

07.07.2006 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                   Roma sparita

Sant'Urbano ai Pantani e la Samaritana

Sarā che stasera (finalmente) piove e  che la pioggia mi concilia certa inclinazione storico-romantica, ma mi č venuta voglia di un tuffo nelle amate vecchie foto di parti scomparse di mondo. Parti scomparse di Roma.

Certo, tutto cambia. Ma ci sono cambiamenti fisiologici, graduali, tanto lenti da essere impercettibili. Altri cambiamenti sono repentini, veloci, decisi, progettati, "traumatici".

Su questo si puō aprire un lunghissimo discorso che ha a che fare con le necessitā di modernizzazione delle cittā. Eppure...

Insomma, una delle scomparse significative, forse l'ultima sparizione traumatica č stata l'apertura di via dei Fori Imperiali. Vogliamo discuterne? A che serve? Di fatto siamo nelle condizioni di voler riportare alla luce quello che č stato interrato. Di sicuro non potremo ricostruire quello che č stato demolito.  Come per esempio al chiesa di S. Urbano ai Pantani dove c'era la Samaritana, fino al 10 settembre esposta a Palazzo Braschi e occasione di questa romantica riflessione.

Che da qui va poco oltre.

Sulla pubblicazione che abbiamo avuto alla presentazione della Samaritana restaurata, ho trovato un po' di foto e una planimetria che hanno da una parte il sapore dei vecchi libri, dall'altra mi hanno trascinata in un luogo familiare senza che io lo potessi riconoscere, come in quel vecchio film "L'uomo che visse nel futuro", come se fossi salita sulla macchina del tempo e fossi "qui", a via dei Fori Imperiali, ma in un altro "quando"

La cosa straziante di queste foto, č la sequenza quasi filmica:

la chiesa,

l'interno della chiesa,

l'interno della chiesa durante la demolizione,

la demolizione quasi ultimata.

Ma perchč S. Urbano ai Pantani? Perchč "pantani"?

Mi sono scaraventata su un motore di ricerca (potenza della tecnologia) e questo ho scoperto: "Per la profonditā del suolo in questa parte rimasto assai depresso fino al secolo XVI e dove le acque impaludavano, la contrada fu detta de' Pantani, finché S. Pio V circa il 1570 commise a Prospero Boccapaduli maestro delle strade che rialzasse in quel luogo il suolo impraticabile e malsano. La strada adiacente a quella regione conserva tuttora il nome di via Alessandrina"

 

Evviva!  ...si fa per dire... 

 

J

 


accade a Roma


soggettive

la cittā futura

c'era una volta

cittā del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zčtema

Upter

Cittā del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittā

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio