scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

19.02.2008 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                accade a Roma

Rassegna Shoa, Europa, Cinema


Da mercoledì 16 gennaio fino a venerdì 28 marzo 2008 la Casa della Memoria e della Storia ospita il cineforum "La Shoah, l'Europa, il cinema", una serie di 9 giornate di proiezioni a cura dell'Associazione Nazionale Ex Deportati Politici nei Campi Nazisti (ANED) in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Roma. Il Cineforum prevede due proiezioni giornaliere: la mattina su prenotazione per le scuole e il pomeriggio aperto al pubblico alle ore 17.00. L'ingresso è sempre libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Mercoledì 16 gennaio alle ore 17.00 in programma la proiezione del film "NOTTE E NEBBIA" di Alain Resnais (1955). (durata 31'circa)
Aldo Pavia e Vera Michelin Salomon introducono uno dei più bei documentari dell'universo concentrazionario.
I campi di concentramento tedeschi, ormai deserti, visitati in un contesto solare e sereno rivelano lentamente la profondità della tragedia, la cui immagine è testimoniata anche in alcuni crudi documenti filmici riportati dall'autore.
Casta e severa elegia sui campi nazisti di sterminio, è un invito sobrio e preciso a non dimenticare uno dei massimi orrori della storia contemporanea. Il presente - una visita a quel che resta dei lager oggi - è a colori; il passato - frammenti di cineattualità dell'epoca - in bianconero. Come nei film di fiction successivi, Resnais affronta la dialettica tra memoria e oblio, tra necessità del ricordare e bisogno di dimenticare. "Non è soltanto un film di reminiscenze, ma anche un film di grande inquietudine" (J. Cayrol). Selezionato per il Festival di Cannes 1956 e ritirato all'ultimo momento. Premio J. Vigo. Commento di Jean Cayrol, musiche di Hans Eisler, fotografia di Ghislain Cloquet, Sacha Vierny, Edouard Muszka. Distribuito in Italia nel 1960 dalla Globe con altri cortometraggi francesi.

Giovedì 17 gennaio alle ore 17.00 è la volta di "A FORZA DI ESSERE VENTO" (2004). Marcello Pezzetti e Sandro Portelli introducono la proiezione di 3 brani del film "A forza di essere vento. Lo sterminio nazista degli Zingari", sulla deportazione e sterminio del popolo zingaro, curato dall'Opera Nomadi.
A forza di essere vento. Lo sterminio nazista degli Zingari è il titolo di un cofanetto contenente 2 dvd di documentari, interviste, spettacoli musicali per un totale di oltre 2 ore e mezza di visione e un libretto di 72 pagine di articoli e immagini relative agli Zingari, allo sterminio di cui furono vittime durante la Seconda Guerra Mondiale, alla loro realtà attuale.
Tanti furono, più o meno, i Rom e i Sinti, gli Zingari, o meglio gli Zigeuner - usando il termine spregiativo tedesco - che furono sterminati dai nazisti. Oltre ventimila passarono per il camino del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, all'interno del quale tra il febbraio 1943 e l'agosto 1944 funzionò lo Zigeunerlager, un "campo nel campo" riservato appunto a loro.

A febbraio le proiezioni prevedono:

Giovedì 14 febbraio alle ore 17.00 il film "Dottor Korczack" di Andrej Waida sulla figura dell'educatore e direttore dell'orfanotrofio di Varsavia, che ha voluto accompagnare fino alla soluzione finale, a Treblinka, i bambini del suo istituto. Introducono Giuliana Limiti e Stefano Batori, coordina Pupa Garribba.

Giovedì 21 febbraio alle ore 17.00 il film "Senza destino" di Lajos Koltai, che descrive la deportazione degli ebrei ungheresi. Introducono Aldo Pavia e Edith Bruck.

Giovedì 28 febbraio alle ore 17.00 il film "Gli occhiali d'oro" di Giuliano Montaldo sulla persecuzione fascista degli ebrei di Ferrara descritta da Giorgio Bassani nell'omonimo racconto. Coordina Vera Michelin-Salomon.

I successivi appuntamenti si svolgeranno tutti i giovedì di marzo (6, 13, 20, 27).

La mattina per le scuole solo su prenotazione
Il pomeriggio per il pubblico ingresso libero fino ad esaurimento posti


 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio