scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

venerdì 01 aprile 2011

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                     antichi sapori

La torta mimosa

Ho avuto come il sospetto che la torta mimosa non abbia nulla di fondamentalmente diverso da quella al cioccolato ma sia una questione meccanica di decorazione.

E infatti in fondo si tratta di avere una parte del pan di spagna sbriciolato sopra una crema pasticcera con l'aggiunta...

 

Ma andiamo con ordine pensando ad una piccola mimosa per sei persone non troppo golose.

 

Per la crema pasticcera

  -  Due tuorli d'uovo

  -  Due cucchiai rasi di zucchero

  -  Un cucchiaio raso di farina

  -  Una scorza di limone

  -  24 cucchiai di latte (è un po' meno di mezzo litro)

Scaldare quasi tutto il latte

Lavorare i tuorli con lo zucchero

aggiungere il poco latte tenuto da parte

Aggiungere al latte tiepido a fuoco spento

Aggiungere la scorza di mone intera

Accendere il fuoco

Mescolare a fuoco basso finchè la crema non sarà molto densa.

Lasciar raffreddare

 

Per il pan di Spagna procedere (quasi) come per il solito rotolo dolce:

  -  Un uovo

  -  Tre cucchiai rasi di zucchero

  -  Tre cucchiai pieni di farina

  -  Tre cucchiai di latte

  -  Una bustina di lievito vanigliato

  -  Una bustina di vanillina

Accendere il forno e regolarlo ad una temperatura di 150°

Foderare con carta da forno una piccola teglia diametro16 cm, meglio se è un pentolino dai bordi alti.

Sciogliete a bagnomaria una scheggia di burro (la quantità che si riesce a prendere con un cucchiaino (questa è una piccola variante rispetto al rotolo dolce)

Attendere che il forno sia caldo (a preparare l'impasto ci si mette molto poco e appena aggiunto il lievito occorre metterlo subito in forno)

Lavorare l'uovo intero con lo zucchero

Aggiungere la farina  un cucchiaio alla volta e lavorare

Aggiungere la bustina di vanillina

Aggiungere il burro che avrete fatto raffreddare

In una ciotola a parte lavorare il latte con la bustina di lievito: farà tante bolle.

Aggiungere il composto latte e lievito all'impasto e mescolare bene. Alla fine avrete ottenuto una crema densa.

Versare nel pentolino e mettere in forno per 30 minuti.

controllare e fare la prova stuzzicadenti: se dopo 30 minuti viene via asciutto (dovrebbe), spegnere il forno, tirare fuori la torta, liberarla dalla carta da forno, coprirla e lasciarla raffreddare.

 

Composizione della torta

Tagliare il pan di Spagna in tre dischi.

Quello superiore che avrò una crosticina capovolgerlo e usarlo come base

Aggiungere alla crema pasticcera 5/6 cucchiai di panna montata senza zucchero (potete usare anche quella che si vende in spray)

Spalmare un abbondante strato di crema sulla base della torta

Sovrapporre il secondo disco

Versare il resto della crema pasticcera in modo che coli anche sui lati

Sbriciolare il terso disco e con quello coprire la torta aiutandosi, se è il caso, con una spruzzatina di panna montata.

Lasciar riposare e poi.. gnam.

 

nonna papera angela :)

 

ps - Le ricette classiche dicono di usare panna montata dolce. Io la preferisco sicuramente ma non in questo caso perchè ho trovato che la crema diventa troppo dolce, almeno per i miei gusti.

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema