scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

17.03.2007 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                accade a Roma

Trambus raddoppia il servizio dedicato ai disabili


Raddoppia il servizio per i disabili. Entro il mese di marzo Trambus aumenterà dell'86% le vetture a disposizione del servizio per i diversamente abili. I minibus passeranno da 59 a 85, e a questi si aggiungeranno 25 autovetture Fiat Punto a 4 porte che saranno messe a disposizione dei non vedenti e dei disabili deambulanti: 10 di queste autovetture sono già operative. In totale, quindi, l'azienda metterà su strada ben 110 vetture al giorno. In questo modo Trambus stima di raddoppiare il numero dei passeggeri serviti ogni giorno, che passeranno dagli attuali 370 a circa 800. In futuro si prevede che le 25 autovetture diesel verranno sostituite da altrettante vetture elettriche fornite da Trambus Electric, la società del Gruppo Trambus che si occupa di trasporti eco-compatibili.

Azzerata la lista di attesa. Con l'entrata in servizio delle 25 autovetture aziendali destinate al trasporto dei cittadini ipovedenti e dei disabili che non necessitano di mezzi attrezzati con pedane di sollevamento, e il conseguente recupero di minibus, Trambus riuscirà in pratica ad azzerare la lista d'attesa (pari a circa 500 diversamente abili), offrendo il servizio anche a coloro che finora non hanno potuto fruirne.

Il nuovo servizio TrambusAbile. Trambus ha notevolmente investito nel servizio di trasporto per i diversamente abili, e oggi è in grado di garantire uno standard elevatissimo per quantità e qualità: - garanzia di 110 vetture giornaliere disponibili per i servizi dedicati; - potenziamento della flotta con l'inserimento di 25 auto diesel, in futuro sostituite con veicoli elettrici, destinate ai clienti che non utilizzano la carrozzina (ad es. ipovedenti e disabili deambulanti); - miglioramento della pulizia delle vetture, con addebito di eventuali penali agli operatori che non rispettano gli standard; - assistenza a bordo, non solo da parte del conducente, ma anche di personale Trambus appositamente formato a tale compito; - attività di formazione per gli operatori addetti al call center della Centrale Operativa; - miglioramento del comfort e della sicurezza a bordo, con l'inserimento in servizio di veicoli nuovi, tutti dotati di blocco carrozzina e cinture di sicurezza a tre punti; - impiego di conducenti provvisti si divisa e cartellino identificativo; - incremento dell'affidabilità delle vetture, attraverso un rigoroso programma di manutenzione.

TrambusAbile, più qualità con l'hi-tech
Un satellite per un servizio sempre più di qualità. A partire dal 1 gennaio 2007 Trambus ha avviato una serie di iniziative per rafforzare le attività di controllo sul servizio di trasporto dedicato ai cittadini diversamente abili. Punta di lancia dell'operazione è il completamento di un sistema di localizzazione satellitare su tutta la flotta TrambusAbile e l'informatizzazione dei mezzi e della centrale operativa per la gestione del servizio in tempo reale: un sistema satellitare segue il mezzo per le strade della capitale.

Parte la sperimentazione Nel corso di una prima fase di sperimentazione, che è partita a metà marzo 2007, su 7 vetture è stato installato un terminale di bordo, chiamato AVM (Automatic Vehicle Monitoring). Questo sistema, oltre a identificare il conducente e la vettura, permette la comunicazione tra il mezzo e la Centrale Operativa, l'indicazione grafica dell'itinerario, con posizione corrente e percorso da seguire e il ricalcolo automatico del percorso in caso di deviazione forzata. Inoltre, un indicatore acustico avvisa dell'inizio corsa e calcola i tempi di anticipo/ritardo rispetto al servizio programmato.

Centrale Operativa hi-tech Quasi completata l'informatizzazione della Centrale Operativa Trambus 'Fabrizio Bellocchio' che, entro il mese di aprile, sarà dotata dei nuovi prodotti hardware e software. Attraverso funzioni integrate e modulari, i nuovi apparati consentiranno di informatizzare la pianificazione, il monitoraggio e la gestione in tempo reale dei servizi. Inoltre renderanno possibile la consuntivazione delle corse effettuate.

Un servizio su misura Il sistema di bordo inoltre potrà inviare con un anticipo predefinito e configurabile per ogni utente, direttamente sul cellulare del passeggero da prelevare, un sms con l'informazione di 'vettura in arrivo'. Questa funzionalità risulta particolarmente comoda per il servizio di trasporto disabili, in quanto questa categoria di utenti potrebbe subire disagi per una prolungata attesa del veicolo su strada dovuta a ritardi imprevisti.

TrambusAbile, i numeri del servizio
I numeri del servizio. Numeri in crescita per il trasporto disabili targato Trambus. Nel solo 2006 sono state infatti soddisfatte circa 86.000 richieste di servizio, a cui si aggiungono le oltre 28.000 in convenzione con quattro municipi (III, IV, IX e XVI) e l'università 'Roma Tre'. Con l'incremento della flotta, si prevede un aumento dei servizi gestiti dalla Centrale Operativa 'Fabrizio Bellocchio' di Trambus. Il trasporto disabili gestito da Trambus, per conto del Comune di Roma - Assessorato alle politiche sociali V Dipartimento - è destinato alle persone che devono raggiungere il posto di lavoro, di terapia o di studio e non possono utilizzare bus, tram o metropolitane. Come accedere al servizio trasporto disabili. Le modalità per accedere al trasporto gestito dalla Centrale Operativa Disabili Trambus sono tre: a prenotazione, a chiamata e a pagamento. Nei primi due casi serve essere accreditati ed autorizzati dal Comune di Roma (06-67105387 / 06-67105393), che si fa carico del costo economico. Il servizio a prenotazione viene pianificato sulla base delle schede-utenti per spostamenti sistematici, mentre quello a chiamata è svolto normalmente per trasporti estemporanei, con richieste inoltrate alla Centrale Operativa almeno un giorno prima. Per i servizi a pagamento, invece, serve solo la prenotazione telefonica, fino al giorno prima del viaggio ed è disponibile per chiunque lo richieda, compatibilmente con i servizi già pianificati e con la disponibilità di vetture. La Centrale Disabili Trambus risponde tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 18.30 orario continuato - e il sabato dalle 7.00 alle 12.30 - al numero 06-46954001 o all'indirizzo mail trambus.ap.co@trambus.com. Mentre il trasporto degli utenti è effettuabile tutti i giorni feriali dalle ore 6.30 alle 22.

Mobility Card. Il servizio è gratuito ed è rivolto ai cittadini disabili, impossibilitati a utilizzare i normali mezzi di trasporto pubblico, accreditati dal Comune di Roma - Dipartimento V e viene erogato su prenotazione mediante l'utilizzo della 'Mobility Card' precaricata e fornita dal Comune di Roma, fino all'importo massimo mensile prestabilito. Gli importi variano secondo le percorrenze chilometriche e vengono calcolati e scalati direttamente dalla Mobility Card.
 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio