scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

sabato 20 agosto 2011

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                               percorsi

Cinema dei piccoli
Vergogna vergogna per me stessa.

Io non sono mai entrata al cinema dei piccoli. Se da una parte sarei anche legittimata perché non sono stata piccola a Roma, dall’altra è imperdonabile che una come me, non solo impegnata nel cinema ma particolarmente innamorata dei cartoni animati, non sia mai venuta al Cinema dei Piccoli

Chissà…
 

Quando l’ho visto la prima volta, mi ha ricordato le cabine del mare: deve essere stato per quelle liste di legno verticali. Il legno e forse anche il colore, verde acqua pastello. Colore che è rimasto anche dopo la ristrutturazione che mi sembra sia avvenuta con l’inizio del millennio.
Poi mi sono accorta che la parte superiore ha due finestrelle che sembrano gli occhi di un cartOOn.


E stasera ancora una nuova sensazione: io non so quanti posti contenga, se c’è una platea e poi anche una piccola galleria. Di sicuro adesso che ci sono seduta davanti, mi sembra davvero molto piccolo e ho cominciato ad immaginare che possa essere un posto magico, di quelli che entri e lo spazio dentro, per effetto di un incantesimo, si dilati, diventi molto più grande.

Una storia alla Harry Potter.


Bisognerà che una sera io ci venga. Anche perché credo che non ci siano solo piccoli ma forse anche qualche anzianotto abituèe che qui ci passa qualche ora la sera:
L’impressione è tanto più confermata dal fatto che non ho visto entrare nessun piccolo ma già una decina di persone adulte. E ci deve essere una biglietteria e una cabina di proiezione.
Si, lo spazio lì dentro è incantato e si dilata.

il sito del cinema

 

Intorno ci sono una serie di panchine dove è piacevolissimo andare a leggere e a pensare anche perchè vicinissima c'è una delle tante fontane di Villa Borghese, una strana fontana bifronte, su un lato un mascherone rinascimentale, dall'altro un sarcofago romano.

 

Per chi viene punto dalle zanzare suggerisco doppia razione di essenza di geranio o di citronella perchè quelle di Villa Borghese mi sembra siano zanzaracce affamate e molti intraprendenti.

 

 

angela :)
 


accade a Roma


percorsi

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema