03/11/2005       chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zètema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

                                                                                                            soggettive

Zendebah Israel

Che significa "Viva Israele".

Credo che tutto quello che si può dire è nella riflessione del rabbino Riccardo di Segni: non si può "discutere" sul diritto all'esistenza di Israele perchè facendolo si sancirebbe una differenza fra Israele e tutti gli altri stati sovrani la cui esistenza non è stata mai discussa da nessuno.

 

E' stata una manifestazione giusta e per me atipica. Credo sia la prima volta che mi trovo nella stessa piazza con i circoli di Forza Italia e addirittura con Alleanza Nazionale (!!!) ma la constatazione più forte è stata quella di non sentirmi estranea e fuori posto accanto a romani ebrei, cosa che avevo provato l'anno scorso alla festa della luci a piazza Barberini quando mi sono sentita anche un po' invadente nella mia voglia di conoscenza (lì si conoscevano tutti e io invece non capivo nulla).

Stasera invece ero sotto al palco come era giusto essere: stretta a ragazzi romani della vigilanza che tra loro parlavano ebraico, stretta ad una bella signora bionda che mi ha tradotto la frase di Giuliano Ferrara. Stretta insieme ad altri quindicimila.

angela

 

cerca


soggettive


accade a Roma


la città futura


c'era una volta


città del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita