mercoledė 05 ottobre 2016

            

                                                                                             la cittā del cinema

 

Gli onorevoli

Cinque politici sono in campagna elettorale. Coloritura politica che abbraccia (allora) tutto l'arco costituzionale da destra a sinistra.

Bianca Sereni, č una democristiana ma anche femminista ante litteram: si fa affiggere i manifesti da alcune prostitute e finisce per innamorarsi di un uomo pagato dagli stessi democristiani per fotografarla in atteggiamenti compromettenti.


Rossani Breschi, senatore liberale, si fa propaganda invitando i ricconi nel suo lussuoso salotto, ma un suo comizio di piazza finisce sabotato da una banda di ragazzini rivale della banda di cui fa parte suo figlio.


Saverio Fallopponi, scrittore comunista che non ha disdegnato di aver pubblicato alcuni libri proprio con la casa editrice del senatore liberale, si scaglia contro gli Stati Uniti, ma non disdegna i dollari e quando la cosa viene fuori č costretto a ritirarsi.


Il prof. Mollica, candidato del MSI, viene grottescamente truccato dal regista di Tribuna elettorale: il suo comizio televisivo viene sospeso ed egli tenterā comunque di tenere il suo discorso in un varietā fra le ballerine.


E infine l'episodio per cui il film č rimasto indimenticabile: quello di Antonio La Trippa, monarchico, che tormenta i condomini suonando la carica e urlando i suoi slogan dalla finestra del bagno usando un imbuto a mo' di megafono. Ed č questo l'episodio "romano": il condominio di Antonio La Trippa (vota Antonio, vota Antonio, vota Antonio) č a via Tommaso Campanella, quartiere Prati di inizi '900 fra Ottaviano e Trionfale.


Un film a episodi con montaggio alternato. Questo tanto per ricordare che registi attuali non si sono inventati niente.E una sceneggiatura alla fine abbastanza sorprendente: giā nel lontano 1963 (anno dell'omicidio Kennedy, della fine di Giovanni XXIII) il cinema, nell'onda della commedia all'italiana, vedeva i piccoli -grandi guasti della politica. Non era ancora "Suburra" ma si annunciava.


fiore di cactus :)

 


accade a Roma


le fontane di Roma

virato seppia

nei luoghi di Ettore

rioni di Roma

percorsi

quanto sei bella

la cittā futura

cittā del cinema

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco

il sindaco Marino

dove siamo?

c'era una volta

for de porta

antichi sapori


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zčtema

Upter

Cittā del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittā

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema