venerdì 05 maggio 2017

            

                                                                                             la città futura

Luce della città

La Roma del futuro prossimo sarà illuminata a led.

Poiché questo è un Paese conservatore e la capitale non è da meno, sulla faccenda si è scatenato, naturalmente, un parapiglia: addio alla cara vecchia luce, la città non avrà più lo stesso fascino, cuori spezzati e politici del Municipio 1 che hanno impugnato le lance a difesa dell'atmosfera color giallo dei vicoli.

Come se il tempo non dovesse cambiare. Come se avessimo dimenticato che dalle fiaccole si è passati ai lampioni a gas e da questi alla luce elettrica con inevitabili cambiamenti di atmosfera.

Niente: la n uova illuminazione condannata senza appello perchè la luce è "bianca da obitorio"

Ho cercato di informarmi prima sui documenti ACEA e ho scoperto che la sovrintendenza ha chiesto e ottenuto che la luce per il centro storico fosse più bassa in termini di gradi Kelvin che indicano la temperatura colore: significa per il centro storico una luce più gialla.

Poi sono andata in giro visto che la sostituzione della luci è cominciata da mesi e mesi e sembra che alcune piazze e luoghi significativi siano illuminati a led già da tempo.

Il risultato: a piazza Navona la luce è gialla come sempre e infatti non mi ero minimamente accorta del cambiamento e ponte Sisto è morbidamente illuminato con la sensazione che le nuove luci siano al tempo stesso meno abbaglianti e più potenti.

Ma c'è la questione dei lampioni.

Benissimo: I pali sono rimasti gli stessi e sono cambiati, a ponte Sisto, solo le lampade ma sono molto simili a quelle tradizionali.

Preciso che in questi piacevoli giri serali primaverili ho notato finalmente che non c'è negozio in centro storico che non abbia un faro bianco gelido abbagliante sulla propria insegna e quindi tutta questa polemica sul colore della notte romana mi sembra veramente fuori luogo.

Poi, un paio di giorni fa, una carissima e attenta amica mi fa notare che c'è un altro pericolo in agguato: i lampioni col ricciolo e la lampada a campana spariscono per far posto a nuovi lampioni disegnati da qualche architetto e la sovrintendenza non fa nulla e la città viene stravolta. Paura legittima perchè le nuove luci vengono da una piastra anziché da un portalampada tradizionale, insomma di quelli che la lampadina, per quanto grossa, la devi avvitare.

Ma finalmente oggi all'imbrunire ho potuto sfatare anche questa paura: proprio i lampioni "a ricciolo" sono i più adattabili, li hanno modificati intorno alla stazione Termini, hanno attaccato la piastra sotto la campana di vetro della lampada e il gioco è fatto. La luce non è gialla ma non è nemmeno bianco-obitorio.

Certo, che fatica!

A parte la considerazione di cui sopra sui tempi che cambiano, ma vogliamo anche considerare che le nuove lampade a led ci faranno risparmiare un sacco di soldi rispetto a quelle a incandescenza? (che poi è quello che abbiamo fatto tutti a casa)

Uno dice ma intanto spendiamo. Ma benedetti!, tutti abbiamo speso e spendiamo per il costo di lampadine a basso consumo con la differenza che queste illuminano di più, durano molto molto di più e consumano meno.

A volte mi viene il sospetto che sotto sotto siamo tutti un po' conservatori o comunque sospettosi del nuovo e che c'è sempre un però, un distinguo, un cavillo, un sì però.

Che fatica.

 

Roma, dormi sonno tranquilli dolcemente e potentemente e storicamente ed economicamente illuminati.

 

 

angela ermes cannizzaro  :)

 


accade a Roma


le fontane di Roma

virato seppia

nei luoghi di Ettore

rioni di Roma

percorsi

quanto sei bella

la città futura

città del cinema

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco

il sindaco Marino

dove siamo?

c'era una volta

for de porta

antichi sapori


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema