torna a www.iloveroma.it

 scrivi

giovedì 29 agosto 2013

            

                                                                                                          arte grafica

Favola di Venezia

E' un abaco di vari modi di vedere, guardare e rappresentare Venezia.

Ci sono tavole nello stile classico, quello a cui siamo abituati di Pratt con i suoi forti contrasti fra bianco e nero

Altri sono scorci della città rappresentata con minuzia e abbondanza di particolari, come avrebbe fatto un vedutista del settecento; tra questi alcuni sono famosi come San Marco, altri importati ma forse non così conosciuti come l'ingresso dell'Arsenale, altri, come il Ponte dei Tra Archi riflesso nell'acqua già per visitatori meno convenzionali.

Poi ci sono scorci che vanno riconosciuti, come il ponte senza parapetto, l'unico rimasto, che si trova su quel rio che porta verso il Campo dell'Abbazia venendo dalla Ca' d'Oro.

E poi ancora ci sono luoghi che non sono riuscita a riconoscere

E ancora scorci e piccoli elementi, una vera da pozzo, una finestra, un insieme di tetti e altane, che non è detto esistano davvero ma sono inequivocabilmente immagini di Venezia.

Infine ci sono due tavole che da sempre mi hanno lasciata dubbiosa: una fondamenta curva e una veduta dei tetti dove la calle, anche questa, è curva. Sono dubbiosa perchè a Venezia, tranne che sul Canal Grande, sul Canale della Giudecca e alle Fondamenta Nuove, canali e calli sono stati costruiti senza avere vincoli di andamento del terreno e quindi realizzati nel più semplice dei modi, dritti. Sarà interessante esplorare la pianta di Venezia e scoprire dove possono essere questi due luoghi rappresentati, sempre che non si tratti di una libertà che Pratt si è voluto concedere.

Per esempio, l'isola col campanile davanti alla casa di Hipazia, possibile sia San Giorgio?

 

Molte tavole erano senza fumetto, nella maggior parte è stato possibile coprirlo per lasciare il godimento dell'immagine, dove si sovrapponeva, ho scelto di cancellare le battute dei protagonisti in attesa di scoprire quali sono i posti.

Anzi, bello sarebbe che lo facessero anche i lettori segnalando a

lascatolachiara@hotmail.com

 

PS - Ma avete visto quanti gatti? Quasi non c'è tavola dove non ce ne sa almeno uno, anche piccolo piccolo.... Che meraviglia...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

veneziando


Comune di Venezia
ACTV
Regione Veneto
Biennale
Musei
IUAV
Ca Foscari


Trenitalia


la città del cinema
pittura
grafica
photo
letteratura


Hugo Pratt