torna a www.iloveroma.it

 scrivi

sabato 24 agosto 2013

            

                                                                                                          la città del cinema

VENEZIA LA LUNA E TU -

di Dino Risi

con Alberto Sordi, Nino Manfredi, Marisa Allasio, Andrea Checchi

Italia - 1959 -107'


La commedia all'italiana valorizzava i dialetti, raccontava le varie identità linguistiche;una attenzione che aveva mutuato certamente dal neorealismo, dall'esigenza di "raccontare il vero". Basta pensare a quante "lingue" erano parlate nel film-manifesto della commedia all'italiana, I soliti ignoti.

E Dino Risi che fa? Prende due attori che più romani non si può, Alberto Sordi e Nino Manfredi, e li fa diventare veneziani, Sordi gondoliere (più veneziano di così...), Manfredi pilota di motoscafo.

E ci regala, fra l'altro, una grande prova d'attore, la dimostrazione, cioè,che quando un attore è un grande attore, non c'è accento che tenga. un po' quello che ha fatto Luca Zingaretti con Montalbano che io, non sapendo che l'attore fosse romano ed essendo per metà siciliana, avrei giurato che uno che parla così può solo che essere minimo di Messina.

il film è semplicemente delizioso, datato quanto ci pare, ovviamente, ma delizioso proprio per la straordinaria verve degli attori: un canovaccio semplice e tutto da "commedia": c'è un lui che piace alle donne e che non si rassegna ad abbandonare il celibato, c'è un altro che ama non ricambiato, c'è Venezia con tutti i possibili luoghi comuni sulle turiste americane.

Ma c'è tanto ritmo e tanta scrittura: battute, equivoci, intrecci, compreso l'irrefrenabile "e vattene" che Albertone "si fa scappare" solo una volta.

E ci sono i dialoghi da una finestra all'altra tanto cari a Dino Risi che li aveva fatti accadere in Poveri ma belli ma anche in Nonna Sabella e che raccontano di una Italia fatta di quartieri e di vicinato.

Che meraviglia.

 

fiore di cactus :)

per www.lascatolachiara.it

 

 

 

veneziando


Comune di Venezia
ACTV
Regione Veneto
Biennale
Musei
IUAV
Ca Foscari


Trenitalia


la città del cinema
pittura
grafica
photo
letteratura


Hugo Pratt