accade a Roma


percorsi

dove siamo?

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema

 

 

 

scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

martedì 28 agosto 2012

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                          il risveglio del fiume segreto

 

Culatelli e fari - E arrivammo infine all'isola perduta, l'estrema duna di Eridanio, solitaria nel Maestrale. Dico “arrivammo”, al passato remoto, perché non è possibile fare altrimenti. Tra quell'arrivo a Sànsego (Susak per i croati di Dalmazia) e l'oggi ci sono di mezzo... (26 - 25 agosto 2012)

 

Verso Sansego - Boccasette, zanzare e infiniti silenzi, secoli da malaria alle spalle, un ponte di barche semi-insabbiato. Ma meglio, mille volte meglio delle spiagge cementificate di Isola Verde o Rosolina Mare. Boccassette è il pontile con un cormorano che si asciuga le ali... (25 - 24 agosto 2012)

 

Po di Goro - Alle quattro del mattino un barchino a luci spente passa accanto al nostro solitario accampamento e sfiora il "Gatto" semi-invisibile tra le robinie. A poppa, l'ombra di un uomo. "Sarà un rumeno", penso spiando dall'oblò. (24 - (23 agosto 2012)

 

Stienta - Bassure maledette del Polesine. Veleggiamo verso il Delta con in bocca non solo il sapore amaro della fine del viaggio, ma anche tutti i possibili pregiudizi su queste terre estreme, sinonimo di scalogna, malaria e alluvione. "Qui è la Guyana Francese"... (23 - 24 agosto 2012)

 

Pavana - Ma basta quest'aria da funerale, basta vecchi che piangono sulle ceneri del fiume perduto. Da quando ha preso il comando del "Gatto", il riminese Fabio Fiori, cerca sangue nuovo, sangue barbarico. "Voglio donne d'altri mondi, cacciatori di frodo... (22 - 23 agosto 2012)
 

Felonica - Il terremoto. Già, chi ci pensa al terremoto in un viaggio così. Chi riflette, veleggiando tra argini secolari immobili, che la pianura è solo un Adriatico interrato e l' Adriatico è un pezzo di zolla africana che preme contro le Alpi con forze terrificanti?  (21 - 22 agosto 2012)

 

Correggio Micheli - "Ma basta quest'aria da funerale, basta vecchi che piangono sulle ceneri del fiume perduto. Da quando ha preso il comando del “Gatto”, il riminese Fabio Fiori, cerca sangue nuovo, sangue barbarico. “Voglio donne d'altri mondi, cacciatori di frodo..." (20 - 21 agosto 2012)

 

Stradivari - Illuminata come un hotel di Las Vegas, la "Stradivari", ammiraglia delle navi da crociera del Po, ci aspetta di sera al porto di Boretto con capitan Landini sul ponte e una tavola di prelibatezze in sala ristorante. Pelo rosso, corporatura da terzino, figlio di Ginetta... (19 - 20 agosto 2012)
 

Boretto - Dopo la confluenza col Taro comincia il "Mississippi della Bassa". Lo chiamano così forse per un certo afrore da Sud ante-guerra-di-secessione che segna la distanza dal Piemonte, per i ruderi insabbiati delle immense draghe a vapore, o per le luccicanti balere... (18 - 18 agosto 2012)

 

Motta Baluffi - Durissimo schiodare la barca da Isola Serafini. C'è sempre un motivo per rinviare la partenza. Il trasbordo con la gru, la caccia ai ladri di motori, i racconti di Annibale il concaro. Ora ci si mette di mezzo il vecchio Valentino Cattivelli, che scarica bottiglie di minerale... (17 - 16 agosto 2012)

 

Isola Serafini - Nella notte nera e senza vento, l'ultima diga, l'ultimo e più formidabile ostacolo tra noi e il mare, aspetta come un ramarro, ferma nell'acqua immobile poco dopo di San Nazzaro, oltre un arcipelago di ombre, una flotta rugginosa di chiatte e pontoni addormentati. (16 - 15 agosto 2012)

 

Caorso - Verso le otto un ronzio buca il silenzio del fiume. È la barca a motore di Danilo Parisi, il traghettatore dei pellegrini della Via Francigena. Ci viene incontro dalla riva emiliana, un puntino in controluce sul nastro traslucido delle acque (15 - 13 agosto 2012)

 

Via Francigena - Ne ho visti di meandri in vita mia. Sul Danubio, sull'Eufrate e sul Nilo. Ma quelli che il Po disegna in provincia di Piacenza e Cremona sono tra i più belli che la natura mi abbia regalato. È difficile accorgersene viaggiando in automobile: (14 - 12 agosto 2012)

 

Pavia - Sopra di noi rimbombano il ferro e il legno del ponte centenario della Becca che scavalca due fiumi e inaugura la grande leggenda del Po navigabile. E' lui che segnala il livello delle acque a quelli che stanno più in basso e convivono con la paura delle piene. ( 13 - 11 agosto 2012)
 

Fetonte - Un giorno Fetonte salì alla reggia del Sole suo padre, e gli chiese di lasciargli condurre per un giorno il cocchio dai cavalli alati che dà luce alla Terra. Dopo molti dinieghi il re acconsentì, ma diede al ragazzo severe istruzioni. Non salire troppo, disse, o brucerai le case...(12 - 9 agosto 2012)

 

Balossa Bigli - Da bravi discendenti dei famigerati Balossi, pirati lomellini che taglieggiavano i naviganti, quelli di Balossa Bigli Beach sono gente scafata. Sono gli unici padani ad aver capito come sgominare i ladri di fiume. E' la prima volta che ne sentiamo parlare. Ladri veri. (11 - 8 agosto 2012)

 

Tanaro - Alba brumosa. La vista si perde verso la Lomellina dei lombardi, un finimondo do  cascine e risaie. Dalle ultime colline di Valenza il capanno di Angelo ci aiuta a guardare lontano; una coffa ideale per fare il punto nave nel grande mare padano (10 - 7 agosto 2012)
 

Valenza - Si dice che nel Po ci siano sere in cui i pesci parlano. Lo giurava il nonno di Giovanni Martinotti, un rivierasco di Terranova nell'alessandrino. Era un favoliere inimitabile e sapeva di demoni e falò, di spiriti e di streghe, Narrava di storioni parlanti e misteriose regine...(9 - 6 agosto 2012)

 

Trino - E venne il giorno del barcè, la barca a remi più antica del Po, la principessa dei fiumi e dei laghi, cantata da poeti e viaggiatori, nobilissima discendente della piroga. E' con questa che andremo fino alla confluenza col Ticino. Sotto il ponte di Trino Vercellese (8 - 5 agosto 2012)

 

Chivasso - "Mandrie all'abbeverata". Pierre fa un grido lungo, come dalla coffa di un veliero. Torino è appena passata e qui è già terra di cowboy. Siamo sul Rio Grande, le rapide cantano, l'acqua dilaga, accarezza le raschiere, arcipelaghi di ciottoli dove la corrente... (7 - 4 agosto 2012)

 

Torino - Questo è il racconto di una sconfitta, la cronaca di un Po mancato, quello di Torino, segnato da troppe dighe invalicabili. La notte della vigilia il quadro è già chiaro, ma alcuni di noi vorrebbero provarci lo stesso: così finiamo per litigare nel giardino di Neno. (6 - 3 agosto 2012)

 

Carignano - Le zanzare adorano tre cose: il sottobosco, le rive dei fiumi e l'ora dopo il tramonto. E noi, furbi, eccoci a Carignano puntuali dopo il tramonto in un bel sottobosco sul fiume, dove la Luftwaffe non aspetta che noi, motori accesi sul bagnasciuga. (5 - 2 agosto 2012)

 

In trappola nella diga di Casalgrasso - Eccola, l'orrida diga di Casalgrasso. Ci chiude la strada come una fottuta cerniera lampo. Massi sulla destra e una cascata sulla sinistra, invalicabili entrambi. Dall'acqua sbucano ferri e ponteggi. Nemmeno i canoisti esperti.. (4 - 1 agosto 2012)

 

Navigando tra trote e libellule - Ci benedicano il Monviso, San Giovanni, e tutti i venerabili martiri della legione tebea. Partiamo increduli, non ci par vero di mollare gli ormeggi. Il fiume ti frastorna, ti cattura, ha una voce sua che chiama già verso il mare, scivola come una lama...( 3 - 31 luglio 2012)

 

I pionieri di un fiume misterioso - Hai due tipi di damigelle sotto il Monviso. Quelle di terra e quelle di fiume. Le prime preferiscono il fucsia e ti aspettano sullo stradone Pinerolo-Saluzzo, seminude e professionali... Le seconde vestono verde smeraldo... ( 2 - 30 luglio 2012)

 

La scoperta del Po - Dopo Cremona si levò un buon vento e Paolo Lodigiani spense il motore per issare la vela. Fummo subito investiti da un inatteso, stupefatto silenzio. Solo l'acqua cantava. Eravamo nella pancia della locomotiva industriale italiana ... ( 1- 29 luglio 2012)