mercoledì 01 marzo 2017

            

                                                                                             soggettive

 

 

Tim ha delocalizzato in parte il 187 in Romania e capita che ti senti dire "rispondo dalla Romania" o "rispondo dall'Italia"
Se da una parte può essere utile perché ci si possa rendere conto di eventuali piccoli problemi di estrema padronanza della lingua, dall'altra lo trovo ingiusto: in un mondo che si globalizza non deve essere importante da dove rispondono,m specialmente considerate le sacche di razzismo che ci sono, diciamocelo, nel nostro Paese.
A parte che pensavo che l'operatore, dall'accento, mi rispondesse dalla Sardegna, mi sono trovata con un gentilissimo giovanotto che ha risolto abilmente il mio problema dove un bonario romano più anziano di lui mi aveva dato informazioni sbagliate.
Il giovanotto conosce Roma, rapidamente mi ha detto che ha abitato per dieci anni "sotto Tivoli".

Solo un romano dice "sotto Tivoli" e sapendo che ci siamo intesi: Guidonia, dove le case costano meno e dove c'è un ansimante lento trenino, uno ogni ora, che ti porta a Tiburtina. Probabilmente il giovanotto studiava alla Sapienza.
Romania. L'unico paese dell'est che ha una lingua neo-Latina. Sono orgogliosi di essere "romani" che poi rumeno questo vuol dire. Magari lo dicono perchè conviene ma che gli dici al cittadino di un Paese dove hanno vissuto tanto moseramente?

Alla faccia di tutti i pregiudizi, purtroppo fondati per mille ragioni, sono contenta. Che i rumeni siano romani, che Tim abbia portato lavoro in Romania, che io stamattina abbia potuto sentire il rumore della foresta che cresce anziché quello di una mela marcia che cade.

Ai tempi dei romani l'attuale Romania si chiamava Dacia e daci diventarono cittadini romani nel 212 ai tempi di Caracalla.
Altro che radici giudaico-cristiane dell'Europa. Qui se andiamo a vedere siamo tutti romani compreso re Artù. Se solo quel fesso di Mussolini non avesse fatto la retorica dell'impero.
..

 


 

angela ermes:)

 


accade a Roma


le fontane di Roma

virato seppia

nei luoghi di Ettore

rioni di Roma

percorsi

quanto sei bella

la città futura

città del cinema

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco

il sindaco Marino

dove siamo?

c'era una volta

for de porta

antichi sapori


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema