virato seppia

 

A destra del teatro Tor di Nona

 

La fotografia (intesa come arte) avrà anche la capacità di fermare il tempo con un clic, più o meno lungo a seconda del tempo di esposizione ma in quel tempo poi la fotografia (intesa come opera) parla,e racconta.

Prendiamo questa fotografia.

E' forse quanto di più simile all'attuale Lungotevere che ci sia stato prima delle demolizioni di fine '800: un muro di contenimento, una balaustra che guarda sul fiume all'altezza di Tor di Nona. Forse una strada breve che finiva sull'ingresso del teatro. E non  difficile immaginare tramonti e serate in cui persone arrivavano a piedi o in carrozza. E pare che ilteatro avesse anche un approdo sul fiume. Che bellezza.

 

Mi ricorda analoga strada, viadi Tor di Nona, più o meno alla stessa altezza, che parte da via dei Marcheggiani (accanto a San Salvatore in Lauro storica chiesa dei marchigiani),  al disotto del piano stradale del lungotevere ma è come una strada di risulta senza fascino alcuno e finisce sul nulla del retro di un palazzo e sul nulla di una serie garage dove l'unica piacevolezza è che una mia amica ha il posto macchina e sono contenta per lei.

Un luogo irrisolto. Che peccato.

 

angela ermes :)